Verbale di accordo sulla fusione per incorporazione di UniCredit Audit ScpA e UniManagement Scrl in UniCredit SpA

Verbale di accordo sulla fusione per incorporazione di UniCredit Audit ScpA e UniManagement Scrl in UniCredit SpA

In data 5 febbraio 2013, in Milano

– UniCredit, nelle persone dei Sigg. Angelo Carletta, Gianluigi Robaldo, Paolo Giannoccoli, Silvio Lops, Fabrizio Rinella, Massimo Giovannelli, Fabrizio Ferretti, Andrea Ceglie, Patrizia Nelva, Miriam Travaglia, Renato De Mattia, Annalisa Rizza, Giancarla Zemiti, Bettina Corsini, Gianpaolo Pierno, Antonio Saetta, Franca Giordano, Carlo Biella
– UniCredit Audit ScpA, nella persona del Sig. Luigi Belluomo
– UniManagement Scrl, nella persona della Sig.a Anna Simioni

e le Organizzazioni Sindacali DIRCREDITO, FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB, UGL CREDITO e UILCA, nelle persone dei Sigg.:

– DIRCREDITO: Giancarlo Ticca, Mauro Mauri
– FABI: Mario Ballerini, Marco Muratore, Ado Dalla Villa
– FIBA/CISL: Sandra Paltrinieri
– FISAC/CGIL: Andrea Bonansea, Marco Salvi, Claudia Basile, Giusy Cucinotta, Danilo Maghini
– SINFUB: Domenico Errico, Roberto Biccari, Roberto Pasello
– UGL CREDITO: Pietro Agrillo, Davide Zecca, Maurizio Careggio, Andrea Cavagna
– UILCA: Guido Diecidue, Francesco Andolina, Fabrizio Bernardini, Fausto Ligis

premesso che

* da parte aziendale si è deciso di procedere alla fusione per incorporazione in UniCredit S.p.A. (di seguito UniCredit) di UniCredit Audit S.c.p.A. (di seguito UniAudit) e UniManagement S.c.r.l. (di seguito UniManagement);

* l’operazione si inquadra all’interno delle principali leve di intervento previste dal Piano Strategico 2015, tra le quali si fa riferimento – nella fattispecie – al progetto di riorganizzazione del perimetro italiano (con efficientamento delle strutture centrali/territoriali, di governo/supporto e di rete, in termini di accentramenti operativi, eliminazione delle duplicazioni di strutture, ottimizzazione dei processi di lavoro);

* in questo ambito sono state individuate quali migliori opzioni operative per rispondere alle esigenze di integrazione di attività svolte nel Gruppo perimetro Italia, l’incorporazione di UniCredit Audit e di UniManagement in UniCredit quale Capogruppo, in un’ottica di razionalizzazione delle attività e di contenimento dei costi;

* in tale prospettiva, a valle del progetto “One4C”, l’accentramento nella Capogruppo di attività strategiche ora svolte da società controllate – quali appunto i servizi di revisione interna e di formazione manageriale – consentirà di svolgere in modo più focalizzato l’attività grazie all’eliminazione di sovrapposizioni e duplicazioni di strutture ed attività amministrative con vantaggi in termini di efficienza complessiva;

* a seguito dell’operazione di fusione di UniAudit in UniCredit, l’attività di audit verrà svolta, con le medesime modalità, da UniCredit nei confronti delle altre Società del Gruppo, ad eccezione delle Società del Gruppo Pioneer per il quale è stata ricostituita la funzione di Internal Audit;

* la successiva riorganizzazione delle attività all’interno del già esistente Internal Audit Department di UniCredit, avverrà in un’ottica di riallocazione/razionalizzazione delle stesse, tenuto conto del fatto che le attività di audit svolte dal citato Department e quelle svolte da UniCredit Audit SCpA non risultano in sovrapposizione;

* a seguito della fusione di UniManagement in UniCredit non si prevedono significative modifiche nella struttura organizzativa, visto che le attività di formazione manageriale continueranno ad esser svolte dagli stessi addetti/strutture attualmente esistenti nell’azienda incorporata, le quali verranno integrate nella già esistente struttura di Corporate Learning nell’ambito del Department HR Strategy di Capogruppo;

* gli atti traslativi relativi alla citata operazione – subordinatamente all’ottenimento delle previste autorizzazioni ed espletati i necessari adempimenti – verranno effettuati entro il 28 febbraio 2013 ed avranno effetto con il 1° marzo 2013;

* in dipendenza della realizzazione dei necessari processi di riorganizzazione e razionalizzazione delle attività non sono ipotizzabili fenomeni di mobilità;

tutto quanto sopra premesso,
in coerenza con quanto previsto dalle vigenti disposizioni di legge e di contratto,
le Parti hanno convenuto quanto segue:

Art. 1
La premessa costituisce parte integrante della presente intesa.

Art. 2
Fermo quanto stabilito nel Protocollo del 3 agosto 2007, nell’Accordo del 28 settembre 2007 (fusione di Capitalia Holding in UniCredit), nell’Accordo generale di armonizzazione dei trattamenti del 31 maggio 2008 e salvo quanto disposto nel presente verbale, nei confronti del personale oggetto della presente intesa dal 1° marzo 2013 cessa di produrre effetto ogni accordo ed intesa, di qualunque natura, in essere presso la rispettiva società di origine e viene applicata – in termini globalmente sostitutivi, anche di trattamenti e provvidenze frutto di delibere aziendali – la normativa nazionale e aziendale applicata al personale di UniCredit S.p.A.

Per quanto non espressamente previsto nell’ambito del presente accordo valgono le prassi in vigore presso UniCredit.

Per quanto attiene la disciplina del premio aziendale/variabile di risultato, ai Lavoratori/Lavoratrici interessati dal presente accordo si applicheranno le previsioni che verranno definite per la generalità dei dipendenti nell’ambito del Gruppo.

Chiarimento a verbale
Le Parti si danno atto che per quanto riguarda la tematica inquadramentale a valere per l’anno 2012 troveranno in via eccezionale – stanti i tempi del completamento del processo valutativo – applicazione le previsioni di cui all’art. 2 del Cia UniAudit 24 luglio 2008.

Art. 3
In riferimento alla tematica della formazione, da parte aziendale viene assunto l’impegno a prevedere corsi rivolti ai Lavoratori/Lavoratrici che, a seguito della presente operazione, dovessero essere interessati da processi di riconversione e riqualificazione.

Art. 4
Per quanto non disciplinato nel presente Verbale, si rimanda alle previsioni contenute nel Protocollo del 3 agosto 2007, nell’Accordo del 28 settembre 2007, nell’Accordo del 18 dicembre 2007 sulla mobilità infragruppo, nell’Accordo generale di armonizzazione dei trattamenti del 31 maggio 2008 e relative Note esplicative condivise, nonché nel Protocollo 18 ottobre 2010 e Accordo 15 settembre 2012.

Le clausole del presente accordo e quelle delle intese dianzi richiamate sono da intendersi, ad ogni effetto, tra di loro collegate ed inscindibili.

Norma Transitoria
Le Parti convengono che – in via eccezionale – le rappresentanze sindacali di UniAudit in essere alla data odierna restino di fatto in vigore sino a tutto il 31 maggio 2013.

UNICREDIT UNICREDIT AUDIT UNIMANAGEMENT

DIRCREDITO FABI FIBA/CISL FISAC/CGIL SINFUB UGL CREDITO UILCA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Verbale di accordo sulla fusione per incorporazione di UniCredit Audit ScpA e UniManagement Scrl in UniCredit SpA

Login