Part time e flessibilità di orario 2011

Part time e flessibilità di orario 2011

Verbale di incontro

Il giorno 7 luglio 2011, in Milano

si sono incontrati,

UniCredit S.p.A.,

e l’Organo di Coordinamento di UniCredit S.p.A. delle Organizzazioni Sindacali FABI, FIBA/CISL, FISAC/CGIL, SINFUB, UGL CREDITO e UILCA,

premesso che

-> in data 4 giugno 2009 è stato sottoscritto in UniCredit Banca un Verbale di riunione sul part time (successivamente si è fatto altrettanto in UBdR), nel cui contesto si sono previste apposite graduatorie nell’ottica di razionalizzare la trasformazione dei rapporti di lavoro da full time; a detto Verbale ha poi anche fatto seguito una Nota integrativa volta a meglio regolamentare la formazione delle citate graduatorie;

-> le
Parti, con accordo UCB del 28 gennaio 2010 hanno inoltre convenuto in via sperimentale sull’adozione di diverse articolazioni d’orario volte a consentire l’adozione di strumenti utili alla conciliazione dei tempi vita/lavoro, nel rispetto delle esigenze tecnico-organizzative aziendali;

tenuto conto che

-> il Pro
tocollo 18 ottobre 2010 (art. 12: Part-time e flessibilità degli orari) ha disposto che “le Parti convengono sulla necessità di favorire la concessione del part-time in tutte le forme possibili, con accoglimento prioritario delle domande esistenti, dando precedenza alle situazioni familiari più disagiate e privilegiando in particolare le fattispecie che si coniughino con le esigenze tecnico-organizzative aziendali. Al tal fine, le Parti approfondiranno la tematica a partire dalle proposte elaborate dal Gruppo di progetto Conciliazione (di Capogruppo/UCB) riguardanti la flessibilità degli orari di lavoro anche per la rete commerciale, prioritariamente nelle realtà dove maggiore è la concentrazione di domande di part-time giacenti, anche attraverso sperimentazioni in grado di rappresentare occasione di presentazione di progetti in sede ministeriale/regionale secondo le previsioni dell’art. 9 Legge n. 53/2000 e normative successive”;

->con l
’Accordo per realizzazione del “Progetto One4C” (art. 7) le Parti hanno convenuto “di estendere all’intero perimetro della nuova Capogruppo le previsioni dell’accordo UCB del 4 giugno 2009 sul part-time” e di “prorogare sino al 31 luglio 2011 la valenza dell’accordo UCB del 28 gennaio 2010 sulla sperimentazione delle nuove flessibilità di orario”;

-> con il Verba
le del 26 novembre 2010 (art. 4), si è previsto:

– lo slittamento
della graduatoria del 31 dicembre 2010 in via eccezionale al 31 marzo 2011;
– la proroga di tutt
i i part time in scadenza fino al 31 marzo 2011;
– la valutazione di tut
te le nuove domande nonchè delle domande di rinnovo nell’ambito di detta graduatoria straordinaria sulla base delle richieste pervenute entro il mese di febbraio 2011;
– di dar comunque corso al
le richieste connesse a gravi motivazioni in base all’accordo citato;

dandosi atto che

-> l’accordo 4 giugno 2009 sul
la regolamentazione del part time necessita di interventi modificativi in funzione dell’evoluzione del modello organizzativo;

-> successivamente al 18 ottobre
si sono effettuati incontri per ricercare una ipotesi condivisa di revisione dette normative;

le Parti
– in via transitoria
e al solo f
ine di consentire
di addivenire a una revisione organica dell’intera materia
perseguendo, compatibilmente con le esigenze organizzative aziendali,
il criterio della maggior concedibilità possibile
di trasformazione del rapporto a tempo parziale –
convengono quanto segue:

1. di pro
cedere alla definizione di una graduatoria straordinaria entro il 30 settembre 2011, secondo i principi indicati dall’accordo UCB 4 giugno 2009;

– detta graduatoria terrà conto delle r
ichieste pervenute tramite il Portale entro il 31 agosto 2011;
– le correlate concessioni partiranno dal
ottobre 2011;
– alla predetta graduatoria potranno partecip
are tutti i dipendenti che intendono presentare una nuova richiesta di trasformazione nonché i dipendenti il cui rapporto di lavoro a tempo parziale scada entro il prossimo 30 settembre 2011;
– i part time nel frattempo in scadenza saranno
prorogati sino al 30 settembre 2011;

Dichiarazione aziendale
Allo scopo di allineare
alle previsioni dell’accordo UCB del 4 giugno 2009 i residui casi di contratti part time triennali stipulati in realtà ex Capitalia e tuttora attivi si procede – ferme le tempistiche di preavviso contenute nei contratti stessi e le relative scadenze ivi previste – alle relative disdette che saranno operate in tempo utile per consentire alle persone interessate di procedere all’inserimento a portale dell’eventuale nuova domanda;

2. di predisporre, alla luce della nuova morfologia organizzativa dell’azienda, la graduatoria straordinaria al 30 settembre 2011 a livello di “Area Commerciale” (anziché di “Direzione Commerciale”);

3. di prorogare sino al 30 settembre 2011 la valenza dell’accordo UCB del 28 gennaio 2010 sulla sperimentazione delle nuove flessibilità di orario.

Dichiarazione aziendale
A tale scopo, verranno avviati colloqui nelle Direzioni Network del Nord Est, in quanto realtà dove maggiore è la concentrazione di domande di part-time giacenti, per verificare la fattibilità e il reale interesse dei dipendenti a nuove articolazioni sperimentali di orario. Gli esiti di tale indagine, che saranno tempo per tempo comunicati alle OO.SS. (e, su richiesta, anche ai Coordinamenti Territoriali delle Direzioni Network interessate), rappresenteranno un contributo fondamentale all’analisi che le Parti effettueranno nel corso della prosecuzione del confronto sulla ridefinizione dell’intera materia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: Part time e flessibilità di orario 2011

Login