INCONTRO IN DIREZIONE GENERALE

INCONTRO IN DIREZIONE GENERALE

Nei giorni scorsi si è svolto l’incontro di presentazione con il Sig. Cornetta nuovo Capo del Personale della Divisione Retail, che ha sostituito il Sig. Chelo il quale ha assunto l’incarico di Amministratore Delegato di UniCredit Banca di Roma.

La riunione è stata l’occasione per riepilogare gli innumerevoli problemi aperti e per riaffermare la ferma volontà delle OO.SS. del primo tavolo di avviarli a soluzione.
Abbiamo, in apertura, espresso la preoccupazione per l’andamento del Gruppo, della divisione retail Italia e della Banca a seguito della grave crisi finanziaria ed economica, del venire meno di importanti fonti di ricavo e al conseguente danno reputazionale, alla perdita di credibilità del sistema, non solo verso la clientela, ma anche verso chi in questa Azienda lavora.

In particolare abbiamo rappresentato la necessità di avere certezza rispetto alle voci ricorrenti di pesanti riorganizzazioni del gruppo e di approfondire l’andamento della Banca, le sue prospettive nel breve e medio periodo, le politiche commerciali e creditizie, i prodotti, il modello di servizio, le iniziative a sostegno delle economie locali, della media e piccola impresa, dei risparmiatori e denunciato il riacutizzarsi di pressioni commerciali esasperate.

Abbiamo insistito perché vi sia una netta inversione di tendenza, una rottura rispetto ai comportamenti che hanno indotto la crisi. Sarebbe gravissimo continuare come se nulla fosse successo.

In questo senso abbiamo chiesto ed ottenuto un incontro con l’Amministratore Delegato della banca.

Abbiamo anche rappresentato la necessità di tenere un incontro con i Responsabili Organizzazione per fare il punto sulle riforme organizzative, gli interventi di micro organizzazione, il modello di servizio, gli effetti della riorganizzazione della rete, la chiusura e la riclassificazione degli sportelli, lo stato di avanzamento dell’estensione del modello organizzativo agli sportelli e alle strutture di provenienza Banca di Roma, Banco di Sicilia, Bi-Pop Carire, la sperimentazione degli sportelli cash light, la gestione degli ATM evoluti che grossi problemi sta creando, il funzionamento degli SSC.

Abbiamo chiamato a coerenza l’Azienda circa la corretta applicazione degli accordi sottoscritti con particolare riferimento alla sperimentazione della flessibilità d’orario e alle pressioni commerciali.

Abbiamo denunciato la drammatica carenza di organico e chiesto:

– la conferma degli 87 Lavoratori/trici assunti a tempo determinato (gli “stagionali”);
– di conoscere la quota parte di assunzioni da effettuare in UniCredit Banca prima della fine dell’anno delle 70 previste a livello di Gruppo dagli accordi del 4 dicembre 2008 e 16 settembre 2009:
– informazioni sulle assunzioni previste per il prossimo anno (200), attingendo prioritariamente da coloro che hanno prestato la loro opera a tempo determinato.
– di attuazione alla mobilità infra-gruppo, privilegiando quella verso la rete commerciale

Su questo argomento l’azienda ha chiarito che saranno prorogati sino a fine anno 60 degli attuali 87 stagionali (di cui vi alleghiamo l’elenco suddiviso per Direzione Commerciale) e che la prossima settimana sarà resa nota, a livello di Gruppo, la suddivisione delle 70 assunzioni.


EMILIA EST ROMAGNA Stagionali ’09: 18 Proroghe autorizzate: 12
EMILIA OVEST Stagionali ’09: 5 Proroghe autorizzate: 2
LIGURIA PV PIEM SUD Stagionali ’09: 6 Proroghe autorizzate: 4
LOMBARDIA EST Stagionali ’09: 17 Proroghe autorizzate: 12
PIEMONTE NORD VA Stagionali ’09: 7 Proroghe autorizzate: 5
TRIVENETO EST Stagionali ’09: 5 Proroghe autorizzate: 4
TRIVENETO OVEST Stagionali ’09: 10 Proroghe autorizzate: 8
VENETO CENTRALE Stagionali ’09: 19 Proroghe autorizzate: 13
TOTALE Stagionali ’09: 87 Proroghe autorizzate: 60


Abbiamo sottolineato la necessità di arrivare velocemente all’accordo di armonizzazione in tema di Inquadramenti, estendendo le previsioni del Contratto Integrativo di UniCredit banca con il relativo recupero delle adibizioni pregresse in mansioni “omologhe”; nonché la necessità di concordare corretti inquadramenti: alle nuove figure professionali sorte dopo la stipula del Contratto Integrativo e agli addetti degli uffici e/o comparti di direzione Generale e Direzioni Commerciali, su cui ci siamo impegnati a presentare precise richieste.

In chiusura dell’incontro abbiamo rappresentato la necessità di riprendere anche il tema della sicurezza con l’obiettivo di dare piena attuazione alle intese sottoscritte a suo tempo e alle procedure di coinvolgimento dei Coordinamenti delle direzioni Commerciali.

L’Azienda ha condiviso la necessità di realizzare incontri ravvicinati per affrontare l’insieme dei problemi sollevati, sottolineando che sempre più le politiche commerciali, i prodotti, i sistemi incentivanti, il modello di servizio saranno comuni alle tre banche retail e quindi la necessità di dare attuazione agli accordi che prevedono la sperimentazione un tavolo comune.

Abbiamo riaffermato la nostra volontà di dare concreta soluzione ai problemi indipendentemente da dove questi si affronatano.

Bologna 1 ottobre 2009

La Segreteria di Coordinamento Fisac/Cgil
UniCredit Banca

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: INCONTRO IN DIREZIONE GENERALE

Login