FORMAZIONE: Conclusa la procedura

FORMAZIONE: Conclusa la procedura

In data 17 giugno, l’Intersindacale Nazionale FALCRI – FIBA/CISL – FISAC/CGIL – UILCA si sono incontrate con la Direzione Generale di Unicredit Banca, per la definizione della procedura sulla formazione prevista dal Contratto Nazionale.

E’ stato l’ultimo di diversi incontri, nel corso del quale l’Azienda ha fornito ulteriori risposte alle richieste ed osservazioni fatte dalle Organizzazioni Sindacali.
Durante l’incontro le OOSS hanno ribadito nuovamente la necessità che gli indirizzi dati a livello centrale siano efficaci e chiari.

E’ stata inoltre sottolineata la denuncia proveniente da diverse filiali che lamentano scarsa attenzione a livello locale, rispetto alla programmazione ed all’effettuazione dei corsi e la necessità che la figura individuata sul territorio (il ROL o persona espressamente individuata dagli uffici del Personale), gestisca con particolare attenzione modalità, tempi della programmazione ed effettivo svolgimento dei corsi stessi.

L’Intersas Nazionale ha riaffermato la necessità che le RSA interloquiscano a livello decentrato, per evidenziare e risolvere eventuali problemi che si riscontrassero a livello locale.
Per quanto riguarda il progetto Tradinglab riguardante circa 6500 persone (potenziali 8000) sono già iniziati i primi corsi a Bologna.

Questo progetto formativo risponde alla necessità individuata dal Sindacato già all’interno dell’accordo S3, di omogeneizzare le competenze di lavoratrici e lavoratori, provenienti da esperienze diverse e che si trovano ora a svolgere la stessa prestazione professionale.
L’Azienda ha richiesto al Fondo Esuberi il finanziamento per la copertura di una parte del costo del progetto stesso.

Il base al meccanismo del Fondo, articolo 5, Unicredit Banca otterrà lo storno di una parte dei futuri contributi che la stessa dovrebbe versare, nel momento in cui il progetto formativo venisse approvato dall’INPS e dal Fondo stesso.
Tali finanziamenti sono infatti destinati a quelle Aziende che ne fanno richiesta rispettando le previsioni e le procedure previste dal regolamento.

Al termine dell’incontro l’Intersas Nazionale ha firmato il verbale di incontro che conclude la procedura stessa.

Per quanto riguarda la formazione generale è stato inserito nel nuovo catalogo, come richiesto dalle scriventi OOSS, il modulo sulla “differenza di genere all’interno dell’organizzazione aziendale,” corso riveniente da una precedente esperienza che aveva visto la creazione di questo modulo formativo da parte dell’Azienda, delle Organizzazioni Sindacali e da esperti esterni.
Il corso si era svolto in aula ed aveva riguardato colleghe/i di alcune grosse piazze.
Abbiamo chiesto di non disperdere quest’esperienza anche tenendo conto che con S3 la presenza delle donne nella Banca Retail è attorno al 40%.
L’Azienda ha dichiarato la disponibilità all’effettuazione di questi corsi, in tre piazze significative quali Torino, Bologna e Verona.
Sugli aspetti organizzativi torneremo con una successiva comunicazione.
Abbiamo altresì convenuto con l’Azienda di accorpare le ore del biennio 2003 – 2004.
E’ stato stabilito nel verbale un incontro di verifica entro giugno del 2004; comunque le Organizzazioni Sindacali potranno incontrare l’Azienda sulla materia ogni volta che ne ravvisassero la necessità.

E’ importante che le strutture delle RSA faccianono a livello locale un monitoraggio su modalità, corsi effettuati ed eventuali problemi organizzativi, in stretto rapporto con l’Intersas Nazionale.

L’Azienda ha espresso la disponibilità, riportata nel verbale, all’individuazione di un modulo formativo da preparare insieme alle Organizzazioni Sindacali, su un argomento da definire e sul quale ci confronteremo nei prossimi mesi.

La Banca non ha accettato la proposta delle OOSS di definire congiuntamente un modulo formativo sulle questioni relative all’etica, in particolare l’etica della vendita.

L’Azienda ha affermato di non essere ancora pronta in tal senso. Di fronte alle insistenze delle OOSS e alla loro dichiarata volontà di voler affrontare le tematiche relative all’etica e più in generale alla responsabilità sociale dell’impresa, l’Azienda ha dichiarato di non ritenere definitivamente chiuso l’argomento.
Nel sottolineare con forza l’importanza di tale materia per le lavoratrici ed i lavoratori, le OOSS hanno espresso la necessità di un confronto complessivo su questa delicata e complessa tematica, giudicando negativo l’atteggiamento di Unicredit Banca.
E’ intenzione del Sindacato di non lasciare questo terreno all’iniziativa unilaterale dell’Azienda.

ORGANICI:
Nel corso dell’incontro l’Azienda ha anticipato all’Intersindacale Nazionale alcune decisioni riguardanti gli organici, per quanto riguarda le Direzioni Commerciali Emilia Est e Veneto Occidentale (in aggiunta alla precedente comunicazione riguardante 169 assunzioni a livello nazionale e alle 11 persone in trasferta).
Le assunzioni a tempo determinato con durata di un anno saranno 200 per l’Emilia Est e 45 per il Veneto Occidentale, inserite per lo più nell’area di Verona e Belluno.
Il confronto sulla destinazione delle assunzioni avverrà con le Organizzazioni Sindacali a livello locale.
Abbiamo chiesto alla Banca di anticipare la data dell’incontro annuale con il Responsabile delle Risorse Sig. Sinagra; sarà quello il momento della verifica complessiva della ristrutturazione degli sportelli e degli organici, argomenti sui quali le Organizzazioni Sindacali intendono aprire un confronto con l’Azienda.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Torna su
Ho bisogno di informazioni relative a: FORMAZIONE: Conclusa la procedura

Login